Chi è Duijf?

Nelle vene di Duijf non scorre sangue italiano, per quanto lui ne sappia. Comunque qualcosa si accende in lui quando sente la lingua italiana. E le possibilità sono molte, dato che, proprio come nella seconda metà del XVIII secolo, anche oggi si possono ascoltare molti italiani nelle strade delle città olandesi. Recentemente Duijf biciclettava ad Amsterdam e stava per investire un pedone (fatto comune in questa città), allora ha esclamato con naturalezza “Scusa!”, e la risposta è stata “Prego!”.  

Per rendere i suoi testi e la sua musica accessibili ad un pubblico italiano, Duijf ha deciso di tradurre in italiano parte del suo reportorio e di scriverne parte direttamente in questa lingua. Dopo qualche viaggio in Italia, Duijf ha raccolto sufficienti immagini da trasformare in canzoni.

Ignazio Raimondi1 è un italiano che ha vissuto e lavorato ad Amsterdam nel XVIII secolo. Era violinista e compositore. Di origine napoletana, organizzò, tra il 1762 e il 1782, molti concerti ad Amsterdam. Duijf ha provato a immaginare come si fosse sentito Raimondi quando arrivò in Olanda. Quando Duijf è stato in Italia e ha fatto ascoltare per la prima volta la sua musica ad un pubblico italiano, ha capito un pochettino come possa essere andata per Raimondi in Olanda. Non padroneggi (ancora) la lingua, non sai ancora quale caffè a quale ora del giorno puoi chiedere e non conosci i riferimenti musicali dei tuoi ascoltatori. Un modo di ‘sopravvivere’ a queste insicurezze in Italia è stato per Duijf scrivere canzoni e condividerle con il pubblico lì.

 

In diversi modi Duijf continuerà su questa strada:

  • Lavorando ad un disco, dove si potranno ascoltare anche parole italiane, oltre che olandesi.
  • Organizzando concerti sia in Olanda che in Italia.

Per il calendario dei concerti clicca qui.

 

  

 

1La musica di Raimondi è stata pubblicata da un editore olandese del suo tempo e questo significa che lui fu in grado di crearsi un pubblico olandese. Raimondi conosceva l’immaginazione olandese a cui parlare attraverso la musica italiana.